写真

Photographer's Note

After a view of the city from the entrance of the castle that I showed you in my last post, today I show you the main courtyard from which you have access to the museum and the underground ruins. In the museum there are many interesting pieces found in excavations made in the area and many ancient photos of the city and the castle itself.
Bari's iconic fortress, the Norman Swabian Castle now serves as the headquarters of Puglia's Directorate for Cultural and Landscape Heritage.
Positioned by the city's main entrance, a few steps away from the Cathedral, the Castle today welcomes visitors before they head into the narrow alleyways of the historic centre.
The Castle was originally built by the Normans in the 12th century, but was later destroyed in 1156. Frederick II it rebuilt between 1233 and 1240, transforming it into one of the region's most interesting fortresses, mainly thanks to its strategic position. A fascinating example of medieval construction, it also retains elements that were added in successive extensions.

IL CORTILE DEL CASTELLO

Dopo una vista sulla citt dall'ingresso del castello che vi ho mostrato nel mio ultimo post, oggi vi mostro il cortile principale da cui si ha accesso al museo ed alle rovine sotterranee. Nel museo ci sono molti pezzi interessanti ritrovati in scavi fatti nella zona e molte foto antiche della citt e del castello stesso.
Il castello normanno-svevo di Bari (conosciuto anche come u Castdde in barese), edificio simbolo della citt di Bari, un imponente fortezza che si erge ai margini della citt vecchia.Reperti risalenti all'epoca romano-greca hanno indotto gli esperti a riallacciare l'esistenza della fortezza barese gi ad epoche antiche. D'altronde nelle Satire (I, 5, 96-97) di Orazio e negli Annali (XVI, 2, 7-9) di Tacito si accenna all'esistenza, nell'antica Barium, di un luogo fortificato la cui collocazione potrebbe coincidere con una parte del castello attuale o, molto pi probabilmente, con il kastrn bizantino (Corte del Catapano-Basilica di S. Nicola).
La fortificazione medioevale probabilmente risale al 1132. L'edificio, voluto dal re normanno Ruggero II, fu distrutto nel 1156 dagli stessi Baresi (che avevano indotto il re Guglielmo il Malo a radere al suolo l'intera citt ad eccezione di alcuni luoghi di culto) e ricostruito gi nel 1233, quando l'imperatore Federico II ne ordin la riedificazione e il rafforzamento. Subite numerose trasformazioni in epoca angioina e divenuto di propriet di Ferdinando d'Aragona, fu poi da questi donato alla famiglia ducale degli Sforza. Questi ultimi disposero l'ampliamento e l'ingentilimento della rocca che poco dopo pass nelle mani della figlia Bona, regina di Polonia, che vi mor nel 1557.
In seguito la costruzione, ritornata sotto i re di Napoli, fu adibita a prigione e caserma.
Oggi il castello si presenta circondato dall'antico fossato, che corre lungo tre lati, ad eccezione della fascia settentrionale, un tempo bagnata dal mare; oltre il fossato c' la cinta di difesa, di epoca aragonese, munita di grandi bastioni angolari a lancia. Al castello si accede dal lato sud, varcando il ponte sul fossato ed entrando nel cortile tra i baluardi cinquecenteschi ed il mastio svevo. Il 3 Ottobre 2017 riapre con delle sale strutturate e nuovi reperti in mostra.

Photo Information
Viewed: 766
Points: 78
Discussions
  • None
Additional Photos by Luciano Gollini (lousat) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 12024 W: 126 N: 21750] (111131)
View More Pictures
explore TREKEARTH